ENANDA Espandi

ENANDA Complesso di FitoCannabinoidi

FORZA VITALE

ENA001

Nuovo

Integratore Alimentare :   A base di Magnolia, Echinacea ed Elicriso.

Contenuto: 50ml       Forma: Gocce

Maggiori dettagli

1 Articolo

Disponibile

38,50 €

tasse incl.

rating Nessun opinione al momento
Spendi 39,90 € in più e ottieni la spedizione gratuita!

Ingredienti:

Acqua, Alcool, Elicriso fiori, Echinacea radice, Liquirizia radice, Zenzero rizoma, Rhodiola radice, Magnolia corteccia estratto secco titolato 50% magnololo, Pepe nero o.e. 

Modalità D'uso: 30 gocce 2 volte al giorno in poca acqua. Assumere a stomaco vuoto.



NOTE:
Enanda è il nuovo integratore della linea Glauber Pharma studiato per sostenere adeguatamente il funzionamento del Sistema Endocannabinoide perché capace grazie ai suoi ingredienti di stimolare la formazione dei cannabinoidi prodotti dal nostro organismo (endocannabinoidi) e di prolungarne i benefici in modo naturale. Il Sistema Endocannabinoide deve il suo nome alla pianta di Cannabis in considerazione del fatto che alcuni fitocananbinoidi in essa presenti, imitano gli effetti degli endocannabinoidi dell’organismo. Ma spieghiamo meglio la distinzione tra cannabinoidi, endocannabinoidi e fitocannabinoidi. I cannabinoidi sono le chiavi di accesso ai “recettori” del Sistema Endocannabinoide e rivestono un ruolo decisivo nelle attività cognitive, motorie, metaboliche e affettive dell’organismo. Esistono due tipologie di cannabinoidi: gli endocannabinoidi, presenti all’interno del nostro corpo e gli esocannabinoidi (eso = esterni al nostro corpo). Tra questi rientrano ovviamente i fitocannabinoidi presenti all’interno di alcune piante (ovvero qualsiasi prodotto naturale di origine vegetale in grado di agire direttamente con i recettori dei cannabinoidi). Il compito dei cannabinoidi è quello di legarsi ai recettori CB1 e CB2 del Sistema Endocannabinoide per consentire l’attivazione dei suoi processi, essenziali per il nostro generale benessere psicofisico. I recettori CB1 si trovano prevalentemente nel cervello e in quantità minore in altre parti del corpo. I CB1 grazie al rilascio di determinati neurotrasmettitori proteggono il Sistema Nervoso Centrale dall’iperstimolazione o dalla inibizione generata da altri neurotrasmettitori. I recettori CB2 invece, spaziano nelle altre terminazioni nervose dell’organismo compreso il Sistema Immunitario. In natura, oltre alla Cannabis, esistono molte piante che “possiedono” effetti cannabinoidi o che ne “imitano” i processi. Tali piante, definite “cannabimimetiche”, svolgono funzioni positive sull’organismo senza alcuni limiti e problematiche (anche di natura normativa) legate all’uso della Cannabis. Tra le più comuni piante “cannabimimetiche” possiamo citare l’Echinacea, l’Elicriso, la Magnolia o il Pepe Nero. L’Echinacea ad esempio è il riferimento non solo per sostenere naturalmente l’organismo in presenza del raffreddore ma anche come fisiologico supporto in caso di artrite, dolori e mal di testa. Tutto questo grazie ai suoi cannabimimetici che si interfacciano con il SEC e i recettori CB2 attivi nella regolazione del sistema immunitario e delle infiammazioni.

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Scrivi una recensione

Recensioni

Clicca qui per lasciare una recensione